TERAPIA MIOFUNZIONALE

SQUILIBRIO MUSCOLARE OROFACCIALE – TERAPIA MIOFUNZIONALE (T.M.F.)

 

Si esegue la valutazione e l'intervento logopedico in caso di:

 

Squilibrio della muscolatura orofacciale, con alterata posizione linguale e conseguente spinta non corretta in deglutizione, la quale può contribuire alla formazione di quadri di malocclusione dentale.

Rieducazione della respirazione narinale, in caso di respirazione orale dovuta a deglutizione disfunzionale o post intervento di rimozione di adenoidi e/o tonsille. Ma anche in caso di respirazione mista con russamento notturno.

Condizione in cui il frenulo linguale risulta essere eccessivamente corto e/o con un'inserzione anteriore nella lingua e può andare ad ostacolare la fisiologica comparsa del linguaggio, mantenere alterazioni di pronuncia, determinare una deglutizione disfunzionale, creare problemi posturali. Si esegue intervento logopedico di allungamento-stretching o post intervento chirurgico di frenulectomia.

Succhiamento prolungato di ciuccio, dito, biberon, onicofagia (mangiare le unghie),lapisfagia (masticare le penne-matite), abitudini che possono comportare il mantenimento della deglutizione infantile, con spinta linguale contro i denti; ostacolare lo sviluppo e la crescita del palato; creare disturbi di pronuncia. Si supporta quindi il bambino e la famiglia nel percorso di eliminazione del vizio orale.

Conseguenti ad alterata postura linguale e ad ipotonia del muscolo linguale, spesso associati a deglutizione disfunzionale; riguardanti in particolare i suoni “R”, “S”, “Z”, “GLI” (di aglio), “CI”(di ciuccio), “GI” (di giallo).

Nel caso di alterate proporzioni facciali, ipotonia di alcuni muscoli del viso, dovuti a respirazione orale e/o deglutizione disfunzionale.

In caso di problemi legati alla funzionalità delle tube di Eustachio, con difficoltà nel drenaggio endotimpanico delle secrezioni, in un quadro di frequenti otiti, raffreddori, sinusiti, con difficoltà di eliminazione del catarro.