TERAPIA MIOFUNZIONALE

SQUILIBRIO MUSCOLARE OROFACCIALE – TERAPIA MIOFUNZIONALE (T.M.F)

 

Condizione in cui vi è la presenza di postura linguale non corretta all'interno del cavo orale, con spinta contro i denti durante l'atto deglutitorio. Spesso si accompagna a squilibrio della muscolatura orofacciale e può contribuire alla comparsa di un quadro di malocclusione dentale. Talvolta determina anche la presenza di alterazioni di pronuncia (in particolare dei suoni /r/, /s/, "z").

In questi casi l'ideale è un intervento precoce, già in età evolutiva, ma possono trarre beneficio da un percorso specifico di terapia miofunzionale pazienti di tutte le età. Lo scopo è la rieducazione della muscolatura orale e la riprogrammazione funzionale della posizione linguale a riposo, in deglutizione ed in fonazione; in questo modo si ottiene un risultato duraturo e stabile nel tempo.

Condizione in cui la respiazione avviene mediante la bocca e non (o non solo) attraverso il naso, ciò può essere dovuto alla presenza di deglutizione disfunzionale, ostruzione delle vie aeree a causa di ipertrofia adenoidea o tonsillare ed ipotonia labiale.

La rieducazione avviene dopo aver eseguito un controllo specialistico ORL (per determinare l'eventuale necessità di rimozione chirurgica di adenoidi e/o tonsille) e mira al ripristino di una fisiologica e funzionale respirazione nasale ed ad un adeguato tono muscolare.

Traggono beneficio da questo tipo di trattamento anche soggetti con respirazione mista nasale/orale, chi soffre di russamento notturno ed apnee ostruttive del sonno.

 

Le alterazioni dell'articolazione temporomandibolare, sono situazioni in cui non vi è un fisiologico funzionamento di questa struttura muscolo-scheletrica. I soggetti che ne soffrono spesso riportano dolori nell'apertura o chiusura della bocca, possono sperimentare blocchi articolari, sensazione di click, scrosci, movimenti anomali della mandibola; associati o meno a dolore. In questa situazione è fondamentale una valutazione approfondita (con l'eventuale coinvolgimento di altri specialisti) ed un intervento tempestivo e specifico, in modo tale da ottenere un riequilibrio delle strutture muscolari coinvolte e delle funzioni orali alterate.

In alcuni casi queste condizioni possono accompagnarsi a dolore miofacciale, in cui la sintomatologia dolorosa si irradia all'intero viso, sia durante il movimento dell'articolazione (ad es. durante lo sbadiglio, nel masticare, parlare, ...) sia a riposo, fino a diventare un dolore cronico e molto spesso invalidante. Chi soffre di questo tipo di disturbo trae enormi benefici da un percorso di rieducazione miofunzionale anche in termini di miglioramento della qualità della vita.

Alterazioni nella pronuncia di alcuni suoni, in particolare "R", "S", "Z", spesso dovuti a squilibrio muscolare orofacciale e scorretta posizione linguale.

In questi casi per poter ottenere un miglioramento fonetico ed un risultato definitivo, è necessario intervenire sulla causa dell'alterazione e quindi, nella maggior parte delle situazioni, sulla muscolatura orale e sulla funzionalità linguale.